Stati Uniti contemporanei

Stati Uniti contemporaneiTrama e recensione di “Stati Uniti contemporanei”, opera di Bruno Cartosio, edito da Giunti Editore.

Stati Uniti contemporanei è la storia della maggiore potenza militare, economica e politica dell’Occidente dalla guerra civile a oggi. La storia dettagliata e coincisa del Paese dei sogni dei giovani e non. La storia di quel mondo lontano in cui tutto quello che è diverso dalle nostre realtà ci sembra irraggiungibile e lontano.

Il libro tratta con precisione le vicende e le grandi trasformazioni della società statunitense, la nascita e lo sviluppo di un “modello” culturale, di consumo e di organizzazione collettiva, la crescita seguita alla Grande depressione e il New Deal, l’egemonia politico-militare americana seguita al secondo conflitto mondiale.

Ovviamente l’autore non dimentica di parlare dei mitici anni ‘60, della crisi del Vietnam, della “terza rivoluzione industriale”… fino al drammatico e sofferto 11 settembre 2001 che ha toccato l’anima agli abitanti di mezzo mondo, e non ci sottrae all’aggressiva politica estera dell’amministrazione Bush. Infine ci accompagna all’elezione dell’afroamericano Barack Obama alla presidenza nel novembre 2008, un evento di straordinario valore simbolico a livello mondiale.

Le chiavi di lettura attraverso cui sono esaminate le varie fasi della storia degli Stati Uniti sono il ciclo della prosperità e della depressione, isolazionismo e interventismo, la guerra fredda e la contesa con l’URSS, la strategia globale e la distensione in politica estera.

Questo libro è veramente molto interessante, attendibile e può essere usato come “supporto” allo studio scolastico ma è comunque particolarmente indicato non solo per gli studenti, ma anche per chi ama gli Stati Uniti, per chi li ritiene come un sogno, per chi vuole andarci e per chi ci è già stato e vuole colmare qualche lacuna.