Il GGG

Il GGGTrama e recensione di Il GGG, opera di Roal Dahl, edito da Salani editore

Se esistono scrittori conosciuti davvero da tutti in tutto il mondo, autori che hanno fatto la storia e che possono essere annoverati tra i maestri della letteratura moderna, senza dubbio Roal Dahl rientra in questa categoria. Il romanziere ed aviatore britannico, venuto a mancare negli anni novanta del secolo scorso dopo una lunga carriera di successi, è famoso soprattutto per i suoi splendidi racconti dedicati al mondo dell’infanzia.

Tra questi come non parlare de Il GGG, che Salani ha deciso di pubblicare tra le sue opere più importanti.

Il GGG, che sta per Grande Gigante Gentile, ci narra la storia di Sofia, una piccola bambina che vive in un orfanotrofio e che una notte, d’improvviso, viene prelevata da un gigante che la porta nel suo paese.

Il paese dei giganti in realtà non è un posto molto sicuro, né per Sofia né per altri umani, perché questi enormi esseri si cibano proprio di uomini, donne e bambini più piccoli di loro. Ma il GGG che ha rapito Sofia è diverso, è proprio buono e gentile, e non ha alcuna intenzione di mangiare la bimba, anzi, egli può fare per lei e per gli altri bambini cose bellissime e dolcissime, come eliminare gli incubi e portare gioiosi sogni nelle loro camerette. Insomma, il GGG è speciale! Ma soprattutto egli aiuterà Sofia a salvare il mondo degli umani dalla minaccia dei giganti, chiedendo aiuto persino alla Regina d’Inghilterra.

Sofia e il Grande Gigante Gentile riusciranno a tenere a bada la voracità dei giganti cattivi?

Un romanzo dolcissimo, semplice ma appassionante, dallo stile inconfondibile. Un libro che ha fatto storia, amato dai grandi e dai piccini, un’opera che non può mancare nelle vostre librerie.